Più di 2000 anni fa Ippocrate diceva che “un buon medico deve guardare negli occhi i suoi pazienti” per comprenderne le richieste e le esigenze più profonde. Oggi sempre più spesso il paziente è anche cliente e parlare di esigenze significa, a torto o a ragione, parlare di marketing.

Ma è sufficiente tracciare le abitudini dei pazienti/clienti per fidelizzarli e fare marketing? La farmacia – è noto – offre beni utili e primari che migliorano la qualità delle nostre vite, ma è anche un’azienda e per andare avanti e far sì che a fine mese i “conti quadrino” deve generare profitto. Come fare? Facile, c’è il marketing e se poi ci aggiungiamo la comunicazione, il gioco è fatto!

Di questi ultimi concetti abusati, inflazionati e dalle incredibili potenzialità abbiamo parlato con Pierangelo Fissore, direttore marketing e comunicazione UniNetFarma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *