In occasione dell’inserto speciale dedicato a Carepy sul numero di giugno di Optima Salute, la rivista mensile del network Valore Salute, abbiamo deciso di intervistare la Dott.ssa Paola Vassallo titolare della Farmacia Serafini di Fucecchio affinché ci raccontasse la sua esperienza con il nostro servizio.

Sono emersi tanti spunti interessanti sull’utilizzo di Carepy in farmacia e quindi abbiamo deciso di approfondire la loro organizzazione del team e delle procedure per la profilazione dei pazienti.

L’intervista alla Dott.ssa Paola Vassallo in 5 punti

  1. Alla Farmacia Serafini il farmacista è sempre stato considerato un professionista sanitario e non un semplice dispensatore di medicinali. Carepy si sposa con la mission della farmacia, da sempre particolarmente sensibile alla tematica dell’aderenza terapeutica e del supporto alla gestione del paziente cronico.
  2. In diverse occasioni hanno avuto la conferma che i pazienti hanno necessità di essere seguiti nel percorso di cura. Hanno provato ad organizzarsi in modo “artigianale” ma portare avanti questo progetto avrebbe necessitato molto tempo a disposizione. Con Carepy, possono offrire il monitoraggio e miglioramento dell’aderenza terapeutica attraverso un sistema semplice da utilizzare e consolidato che si integra perfettamente con gli altri servizi forniti dal network Valore Salute.
  3. Quando hanno iniziato a proporre il servizio in farmacia si sono mostrati particolarmente interessati i caregiver o i figli che si occupano di uno o più genitori con malattie croniche: sono coloro che hanno la necessità di fare ordine nella Cassetta dei medicinali e organizzare meglio il processo di approvvigionamento dei farmaci per non rimanere mai senza ricetta.
  4. Per chi non ha dimestichezza con gli smartphone utilizzano sia le chiamate sia il piano terapeutico personalizzato che scaricano da Carepy e che consegnano direttamente stampato. Quest’ultimo gli è molto utile anche per supportare i pazienti stranieri che hanno difficoltà a leggere i foglietti illustrativi.
  5. Secondo la Dott.ssa Vassallo la funzionalità più utile è la possibilità di impostare per ogni paziente il sistema di promemoria personalizzati che ricevono nel centro notifiche di Carepy Pharma, la piattaforma dedicata al farmacista, permettendogli di sapere ogni mattina chi ha bisogno del loro aiuto ed intervenire tempestivamente.

Leggi l’intervista completa su Optima Salute di giugno 

Approfondimento: il modus operandi della Farmacia Serafini

La Dottoressa ci ha anche raccontato di come hanno deciso di organizzarsi per proporre il servizio ai pazienti. La gestione di Carepy è stata affidata alla Dott.ssa Nadia Basili, una delle collaboratrici, che oltre ad essere molto sensibile alla tematica ha dimestichezza con sistemi digitali ed è empatica con i pazienti. È lei che si occupa di svolgere dei colloqui con i pazienti o con i familiari della persona malata, su appuntamento, dove decidono insieme come sfruttare al meglio le funzionalità del servizio a seconda della situazione di salute o della patologia. In questo contesto il paziente fornisce tutta la documentazione terapeutica, dalle scatolette dei farmaci alle indicazioni del medico e i parametri vitali da monitorare nel tempo o gli appuntamenti calendarizzati.

La Dottoressa si occupa di impostare le notifiche sia sull’App dei pazienti che sulla piattaforma dedicata ai farmacisti. In questo modo entrambi ricevono una notifica ogni qualvolta uno dei medicinali è in via di esaurimento. Così in caso il paziente non avesse visto la notifica, la Dottoressa può inviargli un SMS o chiamarlo per ricordargli di presentarsi in farmacia con la prescrizione.

Scegli la strategia migliore in base alla grandezza della tua farmacia

Se hai una farmacia grande puoi prendere spunto dalla Farmacia Serafini e individuare un referente che si occupi degli appuntamenti Carepy in farmacia.

Se invece la tua farmacia è piccola (indicativamente meno di 150 ingressi giornalieri) puoi decidere di offrire una formazione omogenea al tuo team, in modo che chiunque sia al banco possa proporre e attivare il servizio.

Ti consigliamo comunque se possibile di dedicare una zona separata rispetto al front office alla registrazione anagrafica e terapeutica per mettere a proprio agio i pazienti.

Per avere maggiori informazioni sui servizi di Carepy scrivici una e-mail a info@carepy.com e ti ricontatteremo entro 24 ore per mostrarti una demo gratuita. In alternativa puoi contattare il tuo agente Comifar o lo specialist Valore Salute che si occupano della distribuzione del nostro servizio sul territorio italiano. Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre novità  puoi seguirci su Facebook, LinkedInTwitter Instagram.

WhatsApp chat