Qualche settimana fa ho avuto il piacere di partecipare al webinar “𝗣𝗛𝗔𝗥𝗠𝗔 𝟰.𝟬. 𝗜𝗻𝗻𝗼𝘃𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗶𝗻 𝗙𝗮𝗿𝗺𝗮𝗰𝗶𝗮” organizzato da Retail Institute e moderato da Roberto Valente, Managing Director  di Cosmofarma. Insieme ai colleghi Maurizio Campia, CEO & Co-Founder di PharmercureFrancesco Cavone, BU Director a IQVIAFederico Fini, Marketing Manager di Farmacie Apoteca NaturaMaria Antonietta Iacovaccio, Retail Manager di CEF Cooperativa Esercenti Farmacia e Luca Leban, Commercial Director di INNOVASOFT SPA abbiamo avuto la possibilità di fare il punto sul processo di innovazione e modernizzazione della mondo farmaceutico e sull’impatto che questi cambiamenti hanno sulla salute e la qualità della vita delle persone.

In particolare, ho raccontato il mio punto di vista sull’evoluzione del ruolo del farmacista nella new normality e Carepy come modello per la presa in carico del paziente in modalità phygital.

IL MIO INTERVENTO IN 4 PUNTI

Puoi accedere alla registrazione di tutti i webinar della giornata completando il form presente nella pagina ufficiale dell’evento

1. Aderenza terapeutica e Covid

L’aderenza terapeutica nel 2020 è ancora un grande problema perché oltre il 50% di pazienti non segue correttamente la cura, peggiorando il proprio stato di salute. Con l’avvento del Covid, le misure restrittive di contenimento dell’emergenza e il Sistema Sanitario Nazionale fortemente sovraccaricato, i pazienti cronici si sono trovati sempre più isolati.

Un dato che conferma quanto i cittadini si stiano curando meno viene dal Monitoraggio sulle spese effettuato da Aifa riguardo al semestre gennaio – giugno 2020 che registra un -7,5% delle ricette prescritte (corrispondenti a circa 22.000 ricette in meno) e -1,0% delle dosi giornaliere dispensate (corrispondenti a circa 110.000 dosi giornaliere in meno) rispetto al 2019.

La farmacia, da sempre il presidio sanitario più vicino ai cittadini sul territorio, è risultato ancora una volta centrale come punto di riferimento ma è anche emersa la necessità di accelerare il processo di trasformazione digitale in farmacia per stare al passo con le esigenze dei pazienti.

2. Il phygital in farmacia

Quando utilizziamo il termine phygital, che deriva dall’unione delle parole inglesi “Physical” e “Digital” facciamo proprio riferimento alla costruzione di un’esperienza unica e coinvolgente per il paziente/consumatore che sfrutti in modo innovativo contemporaneamente i punti di forza del fisico e del digitale.

In farmacia in un periodo complicato come questo in cui l’e-commere si pone come competitor, questo si traduce nella possibilità di valorizzare le competenze del farmacista, insostituibili, andando a ottimizzare invece tutte quelle azioni che si possono gestire da remoto grazie al digitale.

Il titolare di farmacia oggi deve iniziare a ripensare patient experience tramite strumenti digitali che portino le persone ad utilizzare i suoi servizi digitali in continuità e per questo rivolgersi sempre più spesso alla propria farmacia di fiducia.

3. La presa in carico phygital

Negli ultimi mesi con il team di Carepy abbiamo apportato numerosi aggiornamenti al nostro servizio digitale e lanciato nuove funzionalità in modo da fornire ai farmacisti lo strumento adeguato a seguire le esigenze che sono cambiate in questi mesi. Il nostro approccio è da sempre fisico-consulenziale ed ha come obiettivo il potenziamento delle competenze dei professionisti grazie agli strumenti del digitale, non la sostituzione.

La presa in carico del paziente cronico tramite Carepy Pharma - seconda parte La presa in carico del paziente cronico tramite Carepy Pharma

l farmacista, infatti, si occupa della raccolta dati farmacologici e terapeutici così come delle esigenze di misurazione in autoanalisi di persona quando il paziente si reca in farmacia dunque le inserisce nel software di Carepy Pharma e imposta le notifiche personalizzate.

A questo punto il paziente, o il caregiver che si occupa di lui, accedendo al servizio tramite App può comodamente consultarle dal proprio smartphone e ricevere un alert, quando deve fare una misurazione, deve assumere un farmaco o recarsi in farmacia per un appuntamento. Il farmacista sarà sempre aggiornato sull’andamento della terapia.

La presa in carico del paziente cronico tramite Carepy Pharma quando il paziente non è digitalizzato - seconda parte La presa in carico del paziente cronico tramite Carepy Pharma quando il paziente non è digitalizzato

Quando il paziente ha poca dimestichezza con la tecnologia il farmacista potrà scaricare un file cartaceo con lo schema terapeutico con tutte le indicazioni sull’assunzione (posologia, durata, frequenza) facili da seguire.

4. Il ruolo strategico di Carepy

Associate alle funzionalità cardine di Carepy necessarie per raggiungere l’obiettivo primario di agevolare la presa in carico dei pazienti da parte dei professionisti sanitari per migliorare l’aderenza terapeutica, vi sono altre funzionalità che potremmo definire “secondarie” utili ad avere una banca dati ricca di informazioni per il farmacista.

Il nostro sistema infatti permette la profilazione del paziente utile a conoscere meglio i comportamenti di utilizzo dei farmaci e impostare una strategia data driven, anche ad esempio programmare attività di cross-selling.

Anche la possibilità di inviare Consigli e Promozioni mirate ai pazienti e il programma “MiCuroBene” che tramite gamification premia i pazienti che utilizzano correttamente l’App e rispettano le terapie con voucher promozionali della farmacia sono tra le funzionalità strategiche phygital che mettiamo a disposizione con il nostro servizio digitale.

Riuscire a creare una relazione virtuosa e biunivoca tra fisico e digitale non solo permette di migliorare il benessere delle persone ma anche il business della farmacia e per questo sarà un modello sempre più diffuso di cui noi di Carepy siamo orgogliosamente i promotori.

Per avere maggiori informazioni sui servizi di Carepy scrivici una e-mail a info@carepy.com e ti ricontatteremo entro 24 ore per mostrarti una demo gratuita. In alternativa puoi contattare il tuo agente Comifar o lo specialist Valore Salute che si occupano della distribuzione del nostro servizio sul territorio italiano. Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre novità  puoi seguirci su Facebook, LinkedInTwitter Instagram.

WhatsApp chat